Lucia Del Grosso

Grande è la confusione sotto il cielo ……..

E IL PROBLEMA SAREBBE IL TITOLO DEL CAZZOOOOOOO??????

dicembre27

OSCAR FARINETTIPossiamo incominciare da un punto qualunque, l’intervista a Farinetti è una summa del pensiero più lontano dalla sinistra.

“Otto euro sono giusti o no?”  “Giusti! Non mi sembrano pochi, il costo aziendale è pazzesco!”

No, non sono giusti, Farinetti, semmai puoi dire che è la paga contrattuale, ma non che sono giusti: la sinistra è cambiamento, lo dicevate tu e tutti gli altri alla Leopolda, eh, che c’è di “nuovo” nel pagare un lavoratore otto miseri euro lordi all’ora? Sono decenni che gli stipendi dei lavoratori si erodono sempre di più, ok, è giusto, dici tu, “cambiamo verso”, ma non nei redditi dei lavoratori.

“Grazie a Eataly, i ragazzi possono mettere su famiglia”. “Possono, con mille euro? ” “No, certo che no. Devono fare dei sacrifici. Se una coppia incassa duemila, però, ce la può fare”.

Eccerto, in Italia c’è la piena occupazione, quindi è improbabile che entri un solo stipendio in famiglia. Infatti spesso non rientra neanche quello, ma alla Leopolda sono di buonumore.

“Quando staccano l’ultimo turno di mezzanotte, le commesse vengono perquisite. Perché? ” “Ha centrato un punto, devo ammettere.” ” Cioè? Mi ha fatto riflettere per un’intera giornata. Lo facciamo a Roma perché gli spogliatoi sono vicini ai magazzini. Anche a Bari accade. Sì. Il problema è il senso civico: manca. E pure l’esempio, la politica che esempio mostra?”

Complimenti, Farinetti, questa è una perla del più autentico pensiero di destra. Perché la differenza originaria tra destra e sinistra è racchiusa lì, nella fiducia nell’Uomo: per la destra questo mondo è un’arena dove gli uomini danno sfogo ai loro istinti peggiori, perciò l’equilibrio può essere garantito solo dalla legge del più forte: o la frusta (Stato d’ordine) o il minimo indispensabile di regole (liberismo), condizione che comunque rappresenta l’applicazione della legge del più forte. Per la sinistra invece l’Uomo non è solo dominato dalla ricerca del piacere e dell’utile e questo mondo può essere altro che una gabbia per imbrigliare i suoi istinti: ha in sè una luce e questa luce si chiama dignità. Ed è per affermare la dignità di ogni uomo, sia individuale che sociale, che la sinistra ha iniziato il suo percorso. Perché nessun uomo o donna sia considerato un potenziale ladro da perquisire solo perché è un lavoratore. Perché immagino che i clienti non vengano perquisiti all’uscita, altrimenti all’invito rivolto alle signore di aprire la borsa parte immediatamente una borsata sui denti. Direi giustamente.

“Matteo Renzi vuole rivedere l’articolo 18, d’accordo? ” “Certo, ci mancherebbe. Ma toccare un argomento così delicato, per come funziona l’Italia, ti costringe a parlare e parlare per sei mesi. Una roba che stanca: inutile.”

Ok, possiamo chiudere il Parlamento, quello è un posto inutile dove si parla tutto l’anno.

“La questione è il lavoro garantito. Si chiamano tutele.” ” Non mi comprende. Voglio dire che il lavoro garantito per chi non ha voglia di lavorare è un delitto perché i ragazzi che vogliono, e non possono, restano a casa.”

Guarda che l’art. 18 non tutela chi non vuole lavorare, tutela chi viene licenziato senza giusta causa o giustificato motivo. Quindi secondo te c’è tutta questa disoccupazione perché non si possono fare licenziamenti discriminatori.

“Il Pd deve essere un club.” ” Sarebbe?” ” Non servono i militanti che danno 10 o 20 euro ogni anno. Ci vogliono poche centinaia di migliaia di iscritti che pagano 100 o 200 o anche 300 euro e in cambio ricevono dei servizi.”

E secondo te i Padri Costituenti quando hanno scritto l’art. 49 volevano dare rilievo costituzionale ad un’impresa di servizi? Guarda che i partiti sono corpi intermedi come i sindacati e servono a raccordare i cittadini con le istituzioni: per una volta ce la fai a non ridurre tutto a mercato? I partiti, come le istituzioni, rientrano nel concetto ampio di beni comuni, l’utile mercantile non c’entra: ma hai un registratore di cassa al posto del cervello?

“Lo scriva, mi raccomando.” “Cosa?”  “Non fate un titolo del cazzo a questa intervista.”

E IL PROBLEMA SAREBBE IL TITOLO DEL CAZZOOOOOOO??????

posted under Politica
15 Comments to

“E IL PROBLEMA SAREBBE IL TITOLO DEL CAZZOOOOOOO??????”

  1. Avatar dicembre 27th, 2013 at 21:17 floriano Says:

    Come al solito, con la tua scopa, riesci a mettere ordine nella confusione, e confutando pezzo per pezzo quell’intervista, ristabilisci un pò di serietà al merito. Grazie!!


  2. Avatar dicembre 27th, 2013 at 21:28 dorzacc Says:

    Ma dove sono andati a finire quei bei capitalisti di una volta, che devolvevano tutti i guadagni alle famiglie dei loro operai?
    😉


  3. Avatar dicembre 27th, 2013 at 21:46 luciadelgrosso Says:

    😀


  4. Avatar dicembre 28th, 2013 at 07:24 luigi Says:

    in Germania in minimo salariale garantito (che sarà introdotto solo nei prossimi mesi, dopo l’accordo di governo fra CDU e SPD) si aggira attorno alla stessa cifra; in Francia è 1 euro in più


  5. Avatar dicembre 28th, 2013 at 10:07 luciadelgrosso Says:

    Non è questo il punto! Non stiamo dicendo che non sta applicando il contratto! Stiamo dicendo che uno di sinistra si propone il superamento a favore dei lavoratori, non dice: “E’ giusto”! Che sinistra è la sinistra che dice: “Sta bene così”?


  6. Avatar dicembre 28th, 2013 at 12:32 Trovato Antonino Says:

    Farinetti , non dire di essere di sinistra, perchè non lo sei ; essere di sinistra significa rispettare la libertà e la dignità dei lavoratori/lavoratrici, non sottoporli/le a controlli contrarie ai principi fondamentali della nostra carta costituzione ed anche alla legge 300 ( Statuto dei Diritti dei Lavoratori ). Essere di sinistra significa non considerare i sindacati anacronistici, i pensionati ed i lavoratori responsabili della crisi che sta subendo il paese. Per favore, dica liberamente di non essere nè di destra nè di sinistra . Così fa un favore a Renzi.


  7. Avatar dicembre 28th, 2013 at 22:07 giuliano Says:

    Non lo so se 1000 euro sono giusti o no, so per certo che pagano più della media riconosciuta dagli accordi di categoria, danno la tredicesima, quattordicesima, quindicesima più premi annuali e pasti gratis. Già dall’inizio delle aperture, nel 2008, solo in quel di torino furono distribuiti 500 mila euro tra i dipendenti. Un pochino di sx lo è. E questi sono sesti livelli, appena entrati. Si può sempre fare di più… Se pensiamo che ci sono impiegati di banca (da due anni) a 1220 euro -parlo a ragion veduta-…..
    Sulle perquisizioni, la coscenza civica non ha nulla a che fare con dx o sx, o la tieni oppure no, come dice un mio amico di napoli. Su circa venti eataly sparsi nel mondo ed italia, questo succede solo a roma e bari e non dall’inizio delle aperture ma solo ultimamente e credo non si protrarrà a lungo. Il fatto è che ci sono stati una serie di furti non indifferenti (fonte certa) per cui, almeno per ora, adottano questo “sistema”, criticabile fin che si vuole… Ma non si viola nessuno statuto dei lavoratori, tranquilli, ci lavoro in questo campo.
    Forse non lo sapete ma ci sono un sacco di aziende che all’uscita, ai dipendenti viene chiesto di aprire la borsa. Una di questa è la più grande industria dolciaria italiana, e questo succede da decenni. E nessuno si scandalizza. Come nessuno si scandalizza, che all’uscita di molti store di elettronica (es. Saturn) sovente facciano aprire la borsa dei clientil e controllino la merce.
    Ciao e buone festa


  8. Avatar dicembre 29th, 2013 at 12:13 luciadelgrosso Says:

    1) Come ho scritto sul post (controllare prego) il problema non è che non rispetta gli accordi di categoria. Ci mancherebbe! A questo punto siamo arrivati? Che si arriva a dire che un imprenditore ha qualche merito perché rispetta gli accordi di categoria? Allora sta veramente passando l’idea che sono carta straccia anche a sinistra! Il problema è che ritiene quel compenso giusto! Complimenti a questa grandiosa sinistra!
    2) Le perquisizioni: V-E-R-G-O-G-N-O-S-E! E non mi interessa se lo fa anche un’altra grande industria dolciaria senza scandalo! Lo scandalo è che questo qui si professa di sinistra! Non stiamo dicendo che deve dire ai ladri: “Prego, accomodatevi”. Ma non mi si dica che la perquisizione di tutti i dipendenti è l’unico sistema. Mi domando: questo non ha nessuna confidenza con le prassi del “benessere organizzativo”? Eppure sono diffuse. Così pensa di attuarlo? Partendo dal presupposto che i dipendenti sono ladri potenziali da controllare a tappeto? Aricomplimenti!


  9. Avatar dicembre 30th, 2013 at 08:56 giuliano Says:

    mah, la sinistra è cambiamento, certo. Ma la sinistra che abbiamo avuto fino ad oggi ci ha portato nelle braccia del sig. B per vent’anni. Dire che farinetti non è di sx soltanto perchè ha usato quell’espressione mi pare un tantino forzato. Con la sua azienda (che non è una onlus) ha promosso un’infinità di iniziative che, non mi pare vadano nella direzione opposta alla sx. Le prime che ricordo.. vendono i prodotti di Libera di don Ciotti, e non ci guadagnano un centesimo, la regione piemonte (Cota, quello delle mutande) ha premiato l’azienda per l’inserimento di persone disabili in numero ben maggiore del solito 7%, ha stretto un accordo con la FAO e una parte del ricavato ottenuto dalla vendita di alcuni prodotti nei punti vendita di Eataly verranno destinati a progetti in paesi in via di sviluppo, sostiene il Treno della Memoria (rimasto senza fondi) dove ogni anno circa 3000 studenti visitano i campi di Auschwitz e Birkenau, organizzano corsi gratuiti per bambini e pensionati ecc. ecc. Saranno cazzate, o forse come dirà qualcuno, solo markenting..
    Sull’articolo 18, io ho sentito farinetti dire più di una volta che gli “va bene” il cosidetto modello-renzi, che ora, anche il cuperliano ex ministro Damiano e sentite, sentite, anche Landini sono d’accordo. E sui 1000 euro lo stesso damiano dice che vanno bene all’inizio e poi bisogna stabilizzare, ed è quel che ho visto, ad es. ad eataly torino. Ma poi, scusa, ci si riempie tanto la bocca di belle parole ma poi alla Youdem hanno collaboratori co.co.pro e molti giornalisti sono a tempo determinato, mentre la direttrice si becca 6000 euro/mese. Questo è lo scandalo a casa nostra. Per non parlare de l’Unità dove ormai percepiscono una mensilità ogni 5-6 mesi.
    Sulle “vergognose perquisizioni” ognuno la pensa come crede, io trovo molto più vergonoso RUBARE, che non aprire la borsa qualche volta all’uscita. Anche se credo, che dopo queste critiche, cambieranno “sistema”.
    Ciao e buone feste.


  10. Avatar dicembre 30th, 2013 at 11:16 luciadelgrosso Says:

    No, non mi pare che Landini abbia detto proprio che il modello Renzi “va bene”, ha detto che apre al contratto unico, ma non sull’art. 18 (le dichiarazioni vanno lette tutte). E pure Damiano si è espresso sul contratto unico per dire che è una vecchia proposta (non un’invenzione di Renzi), ma sull’art. 18 non mi pare che abbia dimostrato tutto questo entusiasmo (ripeto: le dichiarazioni vanno lette tutte). Circa le iniziative etiche: Farinetti non è il solo che si dedica a queste iniziative, anzi, vanno abbastanza di moda. E sono anche trasversali, non si può proprio più dire che qualificano un imprenditore come di sinistra.
    Ah, adesso è diventato “aprire qualche volta la borsa all’uscita”? No, mi pare che sia una prassi sistematica. Ed è V-E-R-G-O-G-N-O-S-A, perché assegna l’etichetta di potenziale ladro a tutti i lavoratori. Certo che è infamante rubare! Ma proprio per questo non si possono fare le perquisizioni sistematiche e far sentire ladri i lavoratori!
    E che c’entra Youdem e il 6000 euro lordi al mese? Per una che dirige, cioè non sta in portineria, una televisione, fatti un po’ un giro e vedi se gli stipendi non sono quelli lì. 6000 lordi, eh, fatti un po’ i conti e vediamo quanto viene netto in tasca e poi paragoniamo questo stipendio con altri direttori di testata. Non mi pare un compenso scandaloso, anche se è fin troppo prevedibile l’attacco renziano ad una che si è schierata dall’altra parte. Mi risparmio di commentare la pochezza “politica” di questa polemica.
    Ma ti dirò che mi frega poco che venda i prodotti di Don Ciotti uno che dice che vuole ridurre un partito ad un’impresa di servizi. Dire che il patrimonio di umanità che è un partito si debba ridurre a clientela (pago per ricevere servizi) è un’aberrazione di destra! Anzi, non è neanche un’idea di destra, è un’idea cretina di destra. Mai sentita una scemenza simile!
    Ricambio gli auguri.


  11. Avatar dicembre 30th, 2013 at 13:42 giuliano Says:

    Guarda, ribadisco che difinire il baffo non di sinistra è una panzanata senza senso..ma sono miei personali pensieri. Ho votato cuperlo (credo come te) ma penso che alla fine se ci sarà un cambiamento, ci sarà con renzi, e proprio sull’articolo 18 che è sempre stato un tabù, ora anche landini (ho letto bene) apre all’allungamento del periodo di prova con la sospensione del’articolo. Lo so che il contratto unico è una vecchia proposta del PD (renzi per ora è ancora da quella parte), ma che fine ha fatto?
    Poi, se vogliamo essere pignoli e se le dichiarazioni-notizie vanno lette tutte, beh, i 6000 euro sono NETTI. Poi che sia “pochezza politica”, il fatto che all’interno dei giornalisti pd ci siano co.co.pro o come diavolo si chiamano, non mi pare proprio. O leggere quanto scritto dai giornalisti, esasperati, dell’Unità : ”chiediamo al Pd che si attivi immediatamente perché vengano saldati i debiti che la società Nie ha nei confronti dei collaboratori: un partito che fa dei propri valori fondanti la difesa del lavoro non può permettere che proprio un’azienda di cui è azionista CALPESTI in modo così plateale I SUOI LAVORATORI”.
    C’è parecchio lavoro da fare.
    Per il resto, va bene, e va bene così…
    bye


  12. Avatar dicembre 30th, 2013 at 18:11 luciadelgrosso Says:

    NO, sono lordi. Non si riportano mai le retribuzioni nette, non ha alcun senso nel nostro sistema retributivo e fiscale perché il netto, come sai, varia a seconda delle situazioni a parità di lordo. Come non ha alcun senso paragonare la politica del personale di un’impresa florida con un giornale con gravi problemi finanziari come L’Unità. E comunque quello che avviene a L’Unità non serve come scusante di un tizio che pontifica il suo essere di sinistra.
    No, Landini era intervenuto uno o due giorni prima sull’art. 18 (e anche questa intervista va letta, non solo quella della cosiddetta apertura).
    Che l’art. 18 sia ideologia lascialo dire alle destre. Loro ne fanno tanta: “Starve the Beast” che è, se non ideologia? E “La società non esiste” che è, se non ideologia? Beh, noi abbiamo ammainato la nostra ideologia mentre loro marciavano alla grande sulla loro! Mi raccomando, continuamo con questo sbracamento che andiamo benissimo!


  13. Avatar dicembre 31st, 2013 at 12:33 giuliano Says:

    Secondo me avere sempre la verità in tasca, la certezza, la sicurezza di cosa si dice o si scrive, senza porsi mai il minimo dubbio, non porta lontano. Mi ricorda l’ultima, sciagurata, campagna elettorale di bersani, lui e il giaguaro da smacchiare, con la sua chiusura all’Ambra Jovinelli, mentre gli altri erano in piazza a Napoli.
    Non insisto su nulla, però la storia dei 6000 euro netti, non è mia invenzione, ma è chiara geloni stessa, che a repubblica e in audio su radio24 dichiara : “al netto, nella mia busta paga ci sono un po’ meno di 6mila euro..”
    Un po’ meno, certo, eccome no… Cerchiamo di capirci.
    E visto che di mestiere i conti li faccio giornalmente, a spanne non è difficile arrivare al lordo.
    Ciao e Buon anno


  14. Avatar gennaio 6th, 2014 at 11:30 luciadelgrosso Says:

    Veramente io avevo un’altra fonte che parlava di lordi, come mi pare che sia giusto visto che, dato che dici che i conti li fai giornalmente, il lordo si mette nel contratto, dato che il netto varia a seconda della contribuzione. Ma comunque è una discussione stucchevole e pure un po’ meschina. Anche 6.000 netti sono comunque compensi in linea con quel tipo di funzione (ma hai idea di quanto prendono i giornalisti in Italia? Chiedi un po’ in giro). Ed è molto triste che il dibattito interno nel PD si riduca al lordo o al metto della Geloni. Se invece di 6.000 fossero 4.000 si risolverebbero i problemi del mondo? Dovrebbe prendere 1.200 al mese? Queste fesserie lasciamole al dibattito dei grillini. (A proposito, io faccio il dirigente pubblico, non prendo 1.200 euro al mese: devo donare la metà del mio stipendio?)


  15. Avatar gennaio 6th, 2014 at 17:27 Giuliano Says:

    Si è stucchevole. Ma non confondere i “giornalisti in italia” con i direttori e qualche vip..
    Ma sai quanti precari ci sono in questo settore? A 7-8 euro lordi a pezzo (dipende dalle battute). Sono contento per la geloni, ma a mio parere, anche se non risolviamo i problemi del mondo, è uno stipendio assurdo, per una tv ( va bene che è un “servizio”) che è vista si e no da dieci mila persone al giorno. Non per fare il grillino, ma un po’di quello stipendio lo pago pure io. Stop.


Email will not be published

Website example

Your Comment:


befana

like box

contatore

4w


adsense1