Lucia Del Grosso

Grande è la confusione sotto il cielo ……..

IL TOTEM DELL’ARTICOLO 18

dicembre22

MARIANNA MADIALeggo che il PD ha intenzione di presentare entro gennaio lo Job Act (e qui già mi girano perché in Italia si dovrebbe parlare l’italiano). Leggo che la discussione è ancora aperta, ma “sembra prevalere l’impostazione (modello Boeri-Garibaldi) in base alla quale i neoassunti verrebbero esclusi dall’applicazione dell’articolo 18 per i primi tre anni, durante i quali, peraltro, l’imprenditore non pagherebbe i contributi che sarebbero a carico dello Stato”. Non è quello che ho capito io, lo scrive Repubblica. Leggo anche che su questa roba stanno lavorando Marianna Madia, Davide Faraone, Filippo Taddei e Yoram Gutgeld.

Per carità, non metto in discussione la competenza, né mi infilo nel gossip degli scambi di ministri o delle bocciature del MIUR. Vado oltre: per me neanche un premio Nobel, qualora ne avessimo uno nel partito, sfuggito miracolosamente alla rottamazione, è abbastanza autorevole per scrivere a tavolino una riforma del lavoro, cioè una legge che decide del destino dei lavoratori, metterci la copertina e darla al Segretario perché la presenti, magari da Vespa, come la proposta del PD.

Su temi del genere la discussione deve coinvolgere non solo il gruppo dirigente, ma tutti i livelli del partito fino ai circoli. E poco male se la riforma non sarà presentata a gennaio, in tutta furia, come se da questa operazione dipendesse la ripresa dell’occupazione: la derivazione della crisi occupazionale dalla maggiore, minore o dalla qualità della flessibilità del mercato del lavoro è ideologia, anzi, ideologia di destra, pertanto prima che il nuovo gruppo dirigente si imbarchi in questa nuova avventura sarebbe bene che il partito ne discutesse approfonditamente.

E a proposito di ideologia, mi piacerebbe che nei nostri circoli si discutesse pure perché i totem ideologici sono sempre i nostri, quelli delle destre mai. L’articolo 18 è un totem ideologico? Ah sì? E perché, “Starve the Beast” di Reagan che era? Materia rocciosa? “La società non esiste” della Thatcher che era? Un oggetto tridimensionale? Era ideologia pure quella, dannatissima ideologia che però ha prodotto la più devastante crisi del secolo. Un’ideologia a cui non siamo riusciti a contrapporre la nostra ideologia, ecco perché siamo ridotti così.

E mi sovvengono i ragazzi di Occupy PD che si indignavano per i 101, per RO-DO-TA’ e perché non si teneva conto della base. La riforma del lavoro non interessa? Quella invece ci può scivolare addosso, vabbè, la leggiamo sui giornali o ce la spiegano a Ballarò, è così? Bizzarro concetto di partecipazione: si contesta la scelta del candidato alla Presidenza della Repubblica, come se fossimo in una repubblica presidenziale, ma non si pretende di essere ascoltati sulla linea del partito in una materia che attiene così profondamente all’identità della sinistra.

Siccome io ho un’altra concezione della democrazia all’interno del partito, pur non avendo mai “occupy” niente, adesso chiedo al gruppo dirigente del mio PD che ha “cambiato verso” di non limitarsi a cambiare le facce nella segreteria, ma di far alzare il sederino dalle sedie al nuovo gruppo dirigente e a mobilitarlo per andare a spiegare in periferia quello che hanno intenzione di fare e raccogliere gli umori del partito: almeno un’iniziativa in ogni regione ce la fate a farla.

Almeno per non dare l’impressione che il “cambiamento di verso” non riguardi anche l’autoreferenzialità.

posted under Politica
6 Comments to

“IL TOTEM DELL’ARTICOLO 18”

  1. Avatar dicembre 22nd, 2013 at 20:50 Gianfranco Says:

    Cara Lucia, non capisco come una persona splendida come te, non solo fisicamente, con la tua base culturale e, soprattutto, con la tua onestà politica possa continuare a far parte di un gruppo di cialtroni che si sono fatti eleggere coi voti di una alleanza a sinistra con SEL e poi sono andati a governare con la destra più becera, quella che sa di pedofili-corruttori-filomafiosi-evasori fiscali come berlusconi o di alte menti illuminate tipo Giovanardi per capirci.

    Cos’altro deve ancora succedere perchè ti dia conto che quella melma non ti merita?


  2. Avatar dicembre 22nd, 2013 at 21:10 luciadelgrosso Says:

    Perché il resto era peggio.


  3. Avatar dicembre 23rd, 2013 at 12:51 filippo Says:

    ah lucì! scusami,ma certe cose propio non l ereggo e allora intervengo. quando bersani ha modificato l’articolo 18 non ti ho sentita come mai? e quando ha deciso senza interpellare i circoli le larghe intese o l’appoggio al governo monti ancora non ti ho sentita come mai? io sono contro renzi senza se e senza ma. lo combatto da sempre,ma voglio onesta intellettuale! e dunque,le critiche che tu fai sono giuste per renzi ed erano giuste per bersani. solo che su bersani hai sempre omesso di fare queste critiche.e sai benissimo che i nostri rapporti si sono raffreddati propio per queste cose. comunque buon natale.


  4. Avatar dicembre 23rd, 2013 at 15:03 luciadelgrosso Says:

    Fili’, qua stiamo parlando della proposta del PD, non della riforma Fornero. La Fornero, se ti ricordi bene, nella sua bozza non contemplava il reintegro del lavoratore e noi, grazie ad un’opera di mediazione, siamo riusciti a reinserirla. Ma giocavamo di rimessa, nel senso che in quel governo non c’eravamo noi, ma tecnici e l’iniziativa partiva dal ministro tecnico di competenza. Qua parte dal PD! Permetti che lo proposta del MIO PARTITO, non di un TECNICO, la voglia discutere?


  5. Avatar dicembre 23rd, 2013 at 19:26 filippo Says:

    lucì onesta intellettuale: nel governo monti noi eravamo dei referenti,e senza i nostri voti ,monti non andava da nessuna parte. poi per quello che mi riguarda,voglio discutere tutti i punti del mio partito e contare quanto bersani o renzi. quello che contesto è il fatto che i segretari di prima,hanno fatto quello che hanno voluto senza farci discutere, e quasi tutti zitti. ora invece si vorrebbe discutere. il che è giusto ci mancherebbe! ma sempre bisogna discutere e contare,non solo a fasi alterne.


  6. Avatar dicembre 24th, 2013 at 15:01 Angelica Lubrano Says:

    credo che Renzi abbia un’idea di partecipazione e di partito diversa d quella che abbiamo noi due, cara Lucia…. Il partito rappresenta per lui un comitato da convocare agli appuntamenti elettorali …. Di andare a sentire il partito non mi sembra ne abbia voglia chi si appresta a ricandicarsi a Sindaco di Firenze.


Email will not be published

Website example

Your Comment:


befana

like box

contatore

4w


adsense1