Lucia Del Grosso

Grande è la confusione sotto il cielo ……..

VOLANO STRACCI TRA LE STELLE

ottobre12

GRILLO-CASALEGGIOE quando i nodi arrivano al pettine sono dolori, specialmente se le chiome sono arruffate come quelle di Grillo e Casaleggio. E prima o poi le contraddizioni dovevano esplodere, la mistificazione su cui si è retto il grillismo è durata pure troppo. Quell’idea di fondo di un movimento che restituisse il potere ai cittadini portandoli in Parlamento si è rivelata quella che è: una castroneria. I cittadini non sono un corpo omogeneo: c’è il povero e c’è il ricco, c’è il povero di sinistra e quello di destra, come c’è il ricco di destra e quello di sinistra, poi c’è il povero di sinistra riformista che è in conflitto con il povero di sinistra estremista e così via. E già a questo livello se ne prendi uno per categoria e poi riunisci tutti in una stanza dopo un po’ finisce a sediate. Non ci sarà né grande tema politico, né norma di dettaglio che vedrà l’insieme dei cittadini unito e compatto. Per unificare il corpo dei cittadini c’è un solo metodo: la dittatura. Appena emerge una minoranza la si mette a tacere e così si taglia la testa al toro. E solo un ingenuo o un pazzo esaltato non riesce a comprendere che quello che sta accadendo in casa grillina a proposito del tema dell’immigrazione non è una degenerazione del movimento: è strutturale. Perciò è patetico Dario Fo quando ci “rimane male” (l’asilo infantile: ora che fa? Sbatte i piedini?) come se il duo Grillo-Casaleggio avesse tradito il popolo. Quale popolo? Forse quello di cui fa parte lui, quello razzista di sicuro no. E infatti lo invito caldamente a leggere il comunicato del Gruppo 878, una delle tante schegge grilline, che chiede addirittura il ritiro dell’emendamento che ha scatenato l’apocalisse a 5 stelle. Cito: “Se questo non dovesse accadere -RITIRO EMENDAMENTO- il senato si mette fuori dal movimento o meglio noi come GRUPPO 878 non li riconosceremo piu’ come portavoce”. A parte la colossale idiozia di ritirare un emendamento già votato (ossignore!) ma i tipi che avete mandato in Parlamento sono portavoce di chi? Di Dario Fo o del Gruppo 878?

E chi e come può ricomporre il conflitto tra Dario Fo e il Gruppo 878, ammesso che sia possibile? Il leader, o gruppo dirigente (ne sono almeno due) che sconfessa la fuga in avanti dei senatori che agiscono in autonomia. Alla faccia di uno vale uno! E come? Non è nel programma, se ci fosse stato non avremmo preso tutto quello tzunami di voti, consultiamo i cittadini e alla prossima legislatura si vedrà. E alla faccia dell’efficienza della classe politica! Avete intenzione di menarla così per ogni legge che si deve approvare? Finora alla geniale accoppiata Grillo-Casaleggio è andata bene grazie ad un espediente retorico: votiamo sempre no, qualunque roba tiri fuori la kasta PDL-PDmenoELLE e mettiamo la bella scusa che questi sono responsabili di vent’anni di sfascio economico, sociale e culturale, compreso l’omicidio di Cogne. Ecco, il NO può reggere per un po’ come colla per tenere insieme quello che unito non è. E l’accoppiata Grillo-Casaleggio lo sa, perciò stoppa sul nascere qualsiasi timido accenno di apertura dei gruppi parlamentari grillini a collborare con le altre forze politiche: fermi! NO si può dire alla qualunque, ma se diciamo pure un mezzo SI’ dobbiamo dire a cosa diciamo SI’. Crolla il mito della rappresentanza di tutti i cittadini e volano stracci. E il bello è che il 28% degli elettori hanno pure creduto che quei due illusionisti li potessero rappresentare.

posted under Politica
7 Comments to

“VOLANO STRACCI TRA LE STELLE”

  1. Avatar ottobre 12th, 2013 at 19:56 elisabetta barrella Says:

    è la prova che non ci sono soluzioni neutre e univoche. Ci sono sempre almeno due risposte, se non di più, una di destra e una di sinistra, banalmente.


  2. Avatar ottobre 12th, 2013 at 19:56 liana rover Says:

    non sapevo dell’esistenza del gruppo 878….


  3. Avatar ottobre 12th, 2013 at 20:27 luciadelgrosso Says:

    Sì. E hanno diramato quel capolavoro di comunicato. 😀


  4. Avatar ottobre 12th, 2013 at 21:39 Angelica Lubrano Says:

    Brava Lucia!


  5. Avatar ottobre 13th, 2013 at 07:20 alfredo morganti Says:

    È come dici tu. Solo la potenza unifica (di una dittatura, ad esempio) mentre le idee dividono. Dire Sì è entrare in un circolo di dibattito. Dire No sempre è tenersene fuori. La strategia di Casaleggio e’ quellabdi un pubblicitario: evitare le idee, tenere uniti i consumatori, vendere il prodotto. Che poi ci pensano loro. Un po’ come Renzi.


  6. Avatar ottobre 13th, 2013 at 12:35 luciadelgrosso Says:

    Un po’ come Renzi …… Già!


  7. Avatar ottobre 13th, 2013 at 14:49 Elena Says:

    Come al solito, i cittadini hanno visto nell’urlante ortottero l’uomo della provvidenza. Quando la smetteremo di votare a pancia sarà sempre troppo tardi. Noi non ci interessiamo alla vita pubblica tranne quando l’acqua arriva alla gola … e quando l’acqua arriva alla gola si prende quel che sembra il salvagente più vicino … se poi è ”bucato” … bè …


Email will not be published

Website example

Your Comment:


befana

like box

contatore

4w


adsense1