Lucia Del Grosso

Grande è la confusione sotto il cielo ……..

EDIPODEM

marzo23

BERSANI ACQUARIODico la mia sulla mattanza famigliare che agita la sinistra PD.

1) E’ già stato detto che per crescere bisogna ammazzare il padre? E’ vero in psicanalisi come è vero in politica. Non solo: i padri sanno che prima o poi gli tocca. Solo che come il padre di sangue auspica che il figlio lo faccia attraverso un suo percorso di maturazione personale e non tirandogli una bastonata in fronte, il padre politico si aspetta che il ricambio sia l’esito di un confronto tra pensieri “lunghi”, non sciatti e liquidatori. Perciò Cuperlo e Fassina, se dovete seppellire i vostri padri, e penso che lo dobbiate fare, fatelo senza mortificarli. Ne siete capaci, lo stile rozzo e greve dei “rottamatori” non vi appartiene.

2) Dicevamo che bisogna uccidere i padri anche se non hanno colpe. I vostri ne hanno? Qualcuna. Ma le colpe vanno graduate, esiste la colpa lieve, la colpa grave, il concorso di colpa, il dolo ….. Qual è la colpa dei vostri padri? E di quale gravità? E’ quella di essere stati colti di sorpresa da un mondo che cambiava a velocità vorticosa e di non aver saputo opporre una visione alternativa? Sì, certo. Ma chiedetevi: è una colpa che può ricadere solo sulle loro spalle? Qualche dubbio è lecito.

3) Quando si ricercano le colpe la domanda preliminare è: quando è avvenuto il misfatto? Mi pare di capire che l’arco temporale sia stato individuato negli anni ’90. Anni in cui il centrosinistra ha governato senza dare prova di una vera differenziazione dalla destra. Siamo sicuri? Non erano maturate prima alcune condizioni? Negli anni ’90 Marx era già un vecchio attrezzo. L’Italia, il Paese che aveva una delle scuole marxiste più attrezzate, già sul finire degli anni ’70 aveva relegato il Moro in soffitta. Soppiantato in primis da Heidegger. Pensatore potente. Ma se si trattava di capire le modificazioni intervenute nel capitalismo e trovare adeguate risposte erano più utile Heidegger o Marx?  Il nichilismo o la ricca elaborazione marxista? Ma se è così qualche colpa va retrodata, bisogna risalire a qualche nonno, D’Alema e Bersani sono quelli rimasti con il cerino in mano.

4) Chi ha messo in soffitta il marxismo? La classe dirigente politica o c’è pure il concorso di chi ha tirato la pietra e ora pontifica con la mano nascosta nei talk show? Nessuna responsabilità degli intellettuali? E allora oltre ai padri e ai nonni bisogna uccidere pure il vicinato. Siamo alla strage.

5) La sto prendendo troppo alla lontana? La storia funziona così, si parte dal sassolino e si arriva alla valanga. Ma mai niente parte dall’anno zero.

6) Fatelo questo funerale, i vivi hanno bisogno dei morti. Ma che sia una cerimonia seria, non una sepoltura in una fossa comune. Che si dia un giudizio storico onesto e coscienzioso, che si gettino basi solide per una rinascita della sinistra, che si torni a fare analisi e a studiare.

Amen.

posted under Lucia Del Grosso
One Comment to

“EDIPODEM”

  1. Avatar novembre 7th, 2015 at 12:55 Boom Beach diamanti gratis Says:

    Alltri tablet ti chiederà ɗі ripristinqre
    applicazioni &#6513 dati dal tuo conto: ggli account Google
    &#11423 produttoree account е alcuni, come LG
    Ԍ Pad 8. 3 vi permette &#8574і accoppiare il tablet е cellulare
    tramite QPair.


Email will not be published

Website example

Your Comment:


befana

like box

contatore

4w


adsense1